Idee fai-da-te per giocare insieme con semplicità e fantasia

Oggi il mercato propone alle mamme una moltitudine di giocattoli dedicati ai bimbi di ogni età e, a detta dei produttori, in grado di stimolare i sensi del nostro bambino o favorire l’apprendimento di alcune capacità. Nonostante quest’ampia offerta, è bene valutare la reale necessità di comprare una gran varietà di giocattoli: più il vostro bambino è piccolo, più si lascerà stimolare e coinvolgere da oggetti semplici e comuni che troviamo in casa e che possiamo riciclare… basta usare un po’ di fantasia!

Per i neonati fino ai 2 mesi, si possono realizzare efficaci stimoli visivi con cartoncini bianchi su cui disegnare semplici forme geometriche (cerchi, quadrati, spirali…) colorate di nero o rosso. Basterà metterli davanti ai suoi occhi e, una volta “agganciato” il suo sguardo, muoverli lentamente per stimolarlo a seguire lo spostamento degli oggetti.

Potete realizzare facilmente delle giostrine per la culla utilizzando un appendiabiti o un piccolo ombrello adornato con cartoncini colorati, pezzi di stoffa e di carta stagnola, campanelline… tutto quello che la vostra fantasia ha da offrire!

I bimbi sono molto affascinati dai giochi che emettono suoni: potete creare una moltitudine di sonagli differenti combinando insieme contenitori di plastica o metallo di varie dimensioni con semi, riso, graffette, acqua…attenzione solo ad assicurarsi di chiudere perfettamente i contenitori. Scodelle di plastica e pentolini si trasformano in perfetti tamburi insieme a un mestolo di legno.

Quando il vostro bambino starà bene seduto, si divertirà tantissimo se lo farete girare per casa a bordo di una macchina-scatola di cartone che trascinerete con una corda opportunamente fissata. Non dimenticate di disegnare fanali, luci rosse e targa!

Anche se non siete esperte nel ricamo, potete facilmente riciclare dei vecchi guanti per creare simpatiche marionette: basterà ricamare occhi e bocca, l’importante è poi animarle con le vostre voci.

I bambini adorano osservare e giocare con l’acqua: una bottiglietta d’acqua in cui avrete inserito cannucce colorate tagliate a pezzi di 2-3 centimetri sarà una meravigliosa attrattiva. Durante la stagione estiva, soprattutto se disponete di un giardino o uno spazio esterno in cui è possibile giocare liberamente con l’acqua, potrete usare dei coloranti alimentari per rendere ancora più divertente stare in piscinetta, giocare ai travasi ecc.

Ai bimbi un po’ più grandi, a cui piace manipolare e modellare, potete proporre una pasta di salesemplice ed economica realizzata in casa: basta mischiare sale fino e farina in parti uguali, aggiustare con olio e acqua per regolarne la malleabilità e magari utilizzare coloranti alimentari per creare paste di colori diversi.

Incoraggiate il vostro bambino a creare da sé i propri giochi con materiali di riciclo e facilmente reperibili in casa: scatole di cartone e barattoli di plastica sono gli esempi più semplici dei materiali da costruzione con cui realizzare macchine, barchette, case per le bambole…

Al di là dei momenti di gioco creativo che possiamo offrire all’interno delle nostre case, è giusto ricordarsi che per il bambino è importante correre, esplorare da solo, vivere gli spazi aperti e soprattutto la natura. Il ritmo di vita moderno e la sempre maggiore urbanizzazione non sono, in questo senso, a misura di bambino: soprattutto in città, gli spazi verdi e sicuri in cui lasciar giocare liberamente i propri figli sono sempre più rari. Incoraggiamo allora i bambini a vivere di più la natura creando quanto più possibile occasioni di gioco all’aperto, come il campeggio e una passeggiata nel bosco. La natura da sola offre intricati labirinti, tesori da scoprire, palestre d’arrampicata… approfittatene!